Il Progetto Navigare Nell'Arte / Il Galata e la Sala Coeclerici
Il Galata e la Sala
Coeclerici
Galata
Museo del Mare di Genova

Il Galata Museo del Mare è il fiore all’occhiello del Mu.MA, Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, un polo museale e culturale d’eccellenza, dedicato al tema del mare come “luogo” simbolo del dialogo tra popoli, generazioni, culture e religioni. Del Mu.MA fanno anche parte il Museo Navale di Pegli, la Commenda di San Giovanni di Prè e la Lanterna di Genova.

La Sala Coeclerici

Il progetto della nuova sala del Galata è stato interamente finanziato dalla Coeclerici e fortemente voluto dall’imprenditore Paolo Clerici per ribadire il suo legame storico e affettivo con il museo, la città e le sue istituzioni culturali. La Sala Coeclerici ospita l’esposizione Navigare nell’Arte, che offre per la prima volta al pubblico una selezione di sessanta dipinti scelti tra gli oltre 250 che compongono la Collezione Marittima della Fondazione Paolo Clerici. Un patrimonio di cultura marinara che è considerato il maggiore a livello privato in Italia e uno tra i più rilevanti in Europa.

Oltre ai più innovativi strumenti multimediali e interattivi per l’approfondimento dei contesti storici delle opere, la Sala Coeclerici offre un’area didattica che consente ai più giovani di “giocare con le navi”. L’esposizione comprende anche un esempio unico di “quadro tattile”: un bassorilievo realizzato in stampa 3D dell’opera “Rex trainato da rimorchiatori” di Marco Locci per consentire un’inedita esperienza di fruizione dell’arte ai visitatori ipovedenti.

L’intervento architettonico ha consentito anche l’accesso alla terrazza e al giardino pensile del quarto piano, voluto dall’architetto Consuegra per offrire ai visitatori una straordinaria esperienza di fruizione della città e del suo paesaggio antropico, segnato dalla storia e dal secolare rapporto con il mare.

La Terrazza Coeclerici è un grande spazio all’aperto in parte coperto da una loggia vetrata, impreziosito da un giardino pensile, attrezzato per ospitare conferenze ed eventi culturali, diventando da subito un luogo d’incontro di riferimento per la città di Genova